Che Dio ci aiuti 3: anticipazioni quarta puntata 16 ottobre Rai1

Quarto appuntamento giovedì 16 ottobre 2014 con Che Dio ci aiuti 3, la serie tv campione di ascolti prodotta dalla Lux Vide per Rai Fiction, con Elena Sofia Ricci, Valeria Fabrizi, Lino Guanciale, Francesca Chillemi, Miriam Dalmazio, Laura Glavan, Cesare Kristian Favoino e le new entry Neva Leoni, Ivano Marescotti, Sofia Panizzi e Davide Silvestri. 10 prime serate su Rai1, per un totale di 20 episodi scritti da Mauro Graiani, Andrea Valagussa, Carlotta Ercolino ed Elena Bucaccio, per la regia di Francesco Vicario e Daniela Borsese.  Quarta puntata composta dagli episodi Troppo amore e Giocare sporco. Di seguito una breve anticipazione della trama…

Nel primo episodio, Troppo amore: il liceo di suor Angela (Elena Sofia Ricci) è scosso da un grave scandalo che riguarda proprio Nina (Laura Glavan), accusata di spaccio di psicofarmaci agli studenti. Dietro l’accaduto si celano però i fantasmi del passato di Gregorio (Davide Silvestri). Nel frattempo Azzurra (Francesca Chillemi) pare aver preso fin troppo bene la notizia del fidanzamento di Guido (Lino Guanciale) e Rosa (Neva Leoni) e si tuffa a capofitto nella sua divertente storia con Dario (Tommaso Ramenghi). L’unico a farne le spese sarà il piccolo Davide (Cesare Kristian Favoino)..

Nel secondo episodio, Giocare sporco: un ex dipendente di Achille (Ivano Marescotti) minaccia di fare causa all’azienda Gentileschi, ritenendola responsabile della sua malattia. Mentre cerca di mediare tra Achille e Dario, suor Angela scopre inattese e scomode verità. Intanto suor Costanza (Valeria Fabrizi) è in agitazione per la celebrazione dei suoi cinquant’anni di noviziato, per la quale Rosa e Azzurra sono costrette a collaborare gomito a gomito. Nina, invece, dopo aver scoperto i sentimenti di Alice (Sofia Panizzi) per Gregorio, non sa come comportarsi.. L’appuntamento con Che Dio ci aiuti 3 è per giovedì 16 ottobre alle 21.15 su Rai1 subito dopo Affari Tuoi. Seguici sulle nostre pagine social Facebook, Twitter e Google+.

© Cinetvmania.it, riproduzione riservata. Dove presenti, i video resteranno online solo per un periodo di tempo limitato.