Quarto Grado: anticipazioni casi di stasera venerdì 14 marzo 2014

Nuovo appuntamento questa sera – venerdì 14 marzo 2014 – in prima serata (ore 21.15) su Retequattro con Quarto Grado, l’approfondimento giornalistico condotto in diretta da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero. Al centro della venticinquesima puntata, la scomparsa di Elena Ceste, il giallo di Roberta Ragusa e le motivazioni della Corte d’Assise sul delitto di Avetrana.

Importanti novità sulla scomparsa di Elena Ceste aprono la nuova puntata di “Quarto Grado”. Lo scorso 24 gennaio, la 38enne madre di quattro figli si è allontanata dalla sua abitazione di Motta di Costigliole d’Asti facendo perdere le proprie tracce. La donna temeva di essere ricattata o era in preda ad uno stato di confusione mentale?

A quasi 50 giorni dalla scomparsa, Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero tentano di rispondere a questi interrogativi, per comprendere se si sia trattato di allontanamento volontario.

Nel corso della puntata il settimanale a cura di Siria Magri, inoltre, darà conto degli sviluppi del giallo di Roberta Ragusa: è possibile che la Procura chieda il rinvio a giudizio del marito Antonio Logli per il “convergente quadro indiziario”. Per l’accusa, a carico di Logli anche molteplici tentativi “d’inquinare le prove” e di “sviare le indagini su piste alternative, in realtà inesistenti”.

Dopo 11 mesi dalla sentenza di primo grado, che ha condannato all’ergastolo Sabrina Misseri e la madre Cosima Serrano, “Quarto Grado” torna sul delitto di Avetrana: Sarah Scazzi non è stata uccisa solo per gelosia. Il vero movente dell’omicidio della giovane è racchiuso nelle oltre 1.600 pagine di motivazioni depositate dalla Corte di Assise questa settimana.

© Cinetvmania.it, riproduzione riservata. Dove presenti, i video resteranno online solo per un periodo di tempo limitato.