Non è mai troppo tardi: stasera su Rai1 la fiction su Alberto Manzi

Va in onda questa sera su Rai Uno – lunedì 24 febbraio 2014 alle 21.10 – la prima parte del film-tv Non è mai troppo tardi (la seconda e ultima parte è in palinsesto domani), una fiction sulla storia del maestro Alberto Manzi (Roma, 3 novembre 1924 – Pitigliano, 4 dicembre 1997), interpretato da Claudio Santamaria. Una produzione Rai Fiction e Bibi Film Tv, scritta da Claudio Fava, Monica Zapelli e Giacomo Campiotti, quest’ultimo anche regista. Oltre a Santamaria, nel cast attori citiamo, tra gli altri, Gennaro Mirto, Francesco Marchioro, Andrea Tidona, Roberto Citran, Emanuela Grimalda, Lucia Mascino, Alberto Molinari, Lele Vannoli, Giorgio Colangeli ed Edoardo Pesce.

Non è mai troppo tardi (titolo sia di questa fiction che della trasmissione originale di Manzi messa in onda dalla Rai fra il 1959 ed il 1968) racconta in due parti la storia di Alberto Manzi, che portando avanti i suoi metodi di insegnamento non propriamente tradizionali, basati sulla semplicità di approccio, è diventato il maestro di milioni di italiani, insegnando a leggere e a scrivere ai telespettatori ancora analfabeti (che ai tempi non erano pochi). Manzi però, come è facile immaginare, prima di arrivare in Rai ha fatto tutta la gavetta, passando anche dei momenti piuttosto difficili alla ricerca di un lavoro non facile da trovare. In questa prima parte in onda questa sera vedremo come il protagonista è entrato a lavorare nel carcere minorile di Roma Aristide Gabelli, dove ha insegnato a leggere e a scrivere a novanta ragazzi, spesso non facili, di età compresa tra i nove ed i diciassette anni. Sarà proprio questa esperienza a far crescere Manzi, come maestro e come persona, che però si concluderà quando riceverà una proposta dal professor Volpicelli (interpretato da Marco Messeri) per lavorare alla facoltà di pedagogia…

© Cinetvmania.it, riproduzione riservata. Dove presenti, i video resteranno online solo per un periodo di tempo limitato.