Anticipazioni Un caso di coscienza 5: trama quarta puntata di stasera su Rai1

Nuovo appuntamento questa sera, domenica 29 settembre, in prima serata su Rai1, con Un caso di coscienza 5, la fiction diretta da Luigi Perelli, con Sebastiano Somma, Loredana Cannata, Vittoria Belvedere, Stefano Dionisi e Stefan Dainalov. Sei prime serate con nuovi appassionanti e complicati casi da risolvere come sempre ispirati a fatti di cronaca: il razzismo, le adozioni illegali, il sovraffollamento delle carceri, la malasanità e il dramma dei padri separati. Nella quarta puntata in onda stasera dal titolo Un figlio da amare, si tratta il tema delle adozioni internazionali, mettendo a confronto la storia di una ragazza dell’Est – costretta ad abbandonare alla nascita il suo bambino – e quella di una coppia di italiani disposti a tutto pur di avere un figlio in adozione. Dopo il salto una breve anticipazione della trama…

Rocco (Sebastiano Somma) difenderà i diritti naturali della madre e scoprirà che dentro e fuori dalle istituzioni operano dei veri e propri ‘mercanti di bambini’, pronti a speculare sul bisogno di paternità e di maternità di tante coppie sterili italiane.

5×04 Un figlio da amare:

La morte improvvisa di Saverio De Santis (Paolo Romano), marito di Giulia Longo (Vittoria Belvedere) ha lasciato tutti addolorati e senza parole.

L’avvocato Tasca è il solo a sospettare che la morte del marito di Giulia non sia stata accidentale. L’uomo è fermamente convinto che si sia trattato di un omicidio e che questa morte sia strettamente legata a quella di Chiara (Valentina Reggio). I due, infatti, stavano indagando su alcuni traffici misteriosi…

Nel frattempo, mentre Giulia è sempre più in crisi, Alice (Loredana Cannata) è ossessionata dal desiderio di diventare madre e cerca un partner adatto alla fecondazione assistita…

Scritto da Marzia Giusepponi

© Cinetvmania.it, riproduzione riservata. Dove presenti, i video resteranno online solo per un periodo di tempo limitato.