Un caso di coscienza 5: replica seconda puntata del 15 settembre – Video

Ascolti in crescita per Un caso di coscienza 5, la fiction diretta da Luigi Perelli, con Sebastiano Somma, Loredana Cannata, Vittoria Belvedere, Stefano Dionisi e Stefan Dainalov. La seconda puntata andata in onda ieri in prima serata su Rai1, ha registrato oltre 4 milioni di telespettatori, pari al 17,89% di share, risultando il programma più visto del prime time (qui i dati auditel). Per chi avesse perso la visione può vedere la replica nel video a fondo articolo messo a disposizione dal sito web della Rai. Secondo episodio dal titolo Una promessa mantenuta. Giulia (Vittoria Belvedere) sospetta che la morte dell’ispettrice Rosati (Valentina Reggio) non sia stata accidentale…

“Una promessa mantenuta”

La morte accidentale dell’ispettrice Chiara Rosati non convince la Pm Giulia Longhi.  La sua collaboratrice, prima di precipitare con l’auto in una scarpata, le aveva detto che voleva parlarle. Giulia confida i suoi sospetti a Rocco e gli chiede di tutelare gli interessi legali della sorella di Chiara.

Intanto, Giulia va a parlare in carcere con Carmine Bellopede, accusato di omicidio: la Pm è sempre più convinta che Bellopede sia uno dei prestanome dei fratelli Fabris, sospettati di collusione con la camorra. In cambio d’informazioni sulla morte di Chiara e sui Fabris, Chiara offre a Bellopede di entrare in un programma di protezione ma l’uomo non sembra disposto a collaborare.

Nel frattempo, una seconda autopsia sul corpo di Chiara accerta che la giovane ispettrice è stata uccisa e questa conclusione sembra dare maggior corpo ai sospetti di Giulia sul possibile legame tra questa morte e le sue indagini sulle infiltrazioni camorristiche. Una notte, nel parcheggio del centro commerciale di Marco Fabris si ferma un grosso camion bianco, guidato da un uomo con un tatuaggio sul braccio sinistro.

Sotto le cassette di frutta c’è un carico di bidoni contrassegnati con il simbolo della radioattività, gli stessi scaricati dal cargo sotto gli occhi di Chiara e Saverio. L’uomo si allontana e, come ad un segnale convenuto, qualcun altro si mette alla guida e porta via il camion. Intanto, Rocco riceve l’invito da parte di Corsi, candidato a governatore della regione, di far parte del suo staff ma rifiuta l’offerta: il suo impegno primario, oltre al lavoro di avvocato, è di essere un buon padre per sua figlia, Eva.

Valeria, la mamma di una nuova compagna di classe di Eva, sembra conquistare la simpatia dell’inespugnabile avvocato. Alice, la fedele collaboratrice di Rocco, quasi una seconda mamma per Eva, realizza invece di desiderare un figlio e una famiglia tutta sua. Determinata, decide di mettersi alla  ricerca di un padre biologico per il suo bambino.

Intanto, durante un’ispezione nell’appartamento di Chiara Rosati, Gregori scopre 50mila euro nascosti in una scatola. Un terribile sospetto di corruzione sembra gravare all’improvviso sulla figura della poliziotta: Giulia è dilaniata dal dubbio e attaccata dai media, che si scatenano contro di lei.

Rocco riceve la visita improvvisa di Saverio, il marito di Giulia. Il fotografo gli confida che di notte in una pista abbandonata ha visto strani movimenti che potrebbero avere un nesso con la morte dell’ispettrice Rosati. Ma non può parlarne con Giulia: lui e l’ispettrice erano amanti…

Per le anticipazioni della terza puntata del 22 settembre clicca qui.

Un caso di coscienza 5 - Seconda puntata

Un caso di coscienza 5 – Seconda puntata

Un caso di coscienza 5 - Seconda puntata

Un caso di coscienza 5 – Seconda puntata

Un caso di coscienza 5 - 5x2 Una promessa mantenuta

Un caso di coscienza 5 – 5×2 Una promessa mantenuta

Vi ricordiamo che i video resteranno online solo per un periodo di tempo limitato.

Un caso di coscienza 5 – Replica seconda puntata 15/09/2013 – Video

© Cinetvmania.it, riproduzione riservata. Dove presenti, i video resteranno online solo per un periodo di tempo limitato.