Le Iene: anticipazioni puntata 2 giugno 2013 – Diretta Tv e streaming Mediaset

Per il video della puntata clicca qui.

Dopo cinque mesi di programmazione, questa sera, domenica 2 giugno 2013, in prima serata su Italia 1, va in onda l’ultimo imperdibile appuntamento della stagione de “Le Iene Show”, il programma più irriverente della tv condotto da Ilary Blasi e Teo Mammucari con la partecipazione della Gialappa’s Band. Anche in questa puntata tante inchieste e molte sorprese per i “perfidi” man in black. Tra i servizi in onda: Giulio Golia torna a parlare di cellule staminali; Nadia Toffa consegna il filmato della campagna ‘Basta con le slot’ al ministro della salute, Beatrice Lorenzin; Luigi Pelazza si occupa dei mutui per l’acquisto della casa e tanto, tanto altro!

Quando viene firmato un mutuo, molte banche mettono nel contratto una clausola che prevede gli interessi di mora: nel caso in cui venisse ritardato il pagamento di una rata, a quest’ultima verrebbe applicato un interesse più alto. Tutto ciò è legale, ma diventa illegale se, sommandolo alla normale percentuale del mutuo, viene superato il tasso soglia (il tasso massimo d’interesse che le banche possono applicare ai loro clienti quando chiedono un mutuo, un prestito o un fido).

La sentenza nr. 350 di quest’anno della Suprema Corte di Cassazione stabilisce che “se sono convenuti interessi usurari, la clausola è nulla e non sono dovuti interessi”. Ad esempio, se è stato stipulato un mutuo trentennale dieci anni fa e oggi viene accertato che la banca vi ha applicato un interesse usurario, Pelazza spiega come la banca debba restituire gli interessi pagati in questi dieci anni e, per i rimanenti 20 anni, non dovranno essere pagati più interessi all’Istituto di Credito. Luigi Pelazza intervista, poi, il Direttore Centrale della Banca d’Italia Carmelo Barbagallo.

Basta con le slot” è la campagna contro le slot machine di cui Le Iene hanno deciso di farsi promotrici, coinvolgendo i sindaci di alcune città italiane: Luigi de Magistris (Sindaco di Napoli), Giuliano Pisapia (Sindaco di Milano), Flavio Tosi (Sindaco di Verona), Piero Fassino (Sindaco di Torino), Leoluca Orlando (Sindaco di Palermo), Federico Pizzarotti (Sindaco di Parma), Michele Emiliano (Sindaco di Bari). Grazie alle liberalizzazioni delle licenze commerciali, infatti, è semplicissimo aprire una sala slot e i sindaci, purtroppo, non possono fare niente per bloccarne l’apertura. La campagna, è visibile nel player a fondo articolo.

Grazie alle liberalizzazioni delle licenze commerciali, infatti, è semplicissimo aprire una sala slot e i sindaci, purtroppo, non possono fare niente per bloccarne l’apertura.

Affinché il Governo possa mandare questa campagna a reti unificate in modo che sempre più persone, vedendola, possano dire “Basta con le slot!”, Nadia Toffa si reca dal nuovo Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, alla quale mostra il filmato.

Qualche giorno fa il Parlamento ha varato una legge che stabilisce che le cure compassionevoli a Brescia saranno limitate solo a chi le ha già iniziate. A luglio, inoltre, sarà avviata una sperimentazione di 18 mesi che riguarderà pochi casi e sole due patologie ancora da individuare. La sperimentazione, però, dovrà essere realizzata per legge in laboratori di tipo farmaceutico, al contrario delle terapie compassionevoli di Brescia. Il Professor Davide Vannoni, Presidente della Stamina Foundation, ha sempre dichiarato che, per una serie di motivi tecnici e normativi, questa cosa non sarebbe stata possibile. Il professor Vannoni, intervistato nuovamente da Giulio Golia, commenta la legge varata dal Parlamento e risponde ad alcune critiche.

Puoi vedere la puntata sia su Italia1 sia in Streaming da PC e da dispositivi mobili all’indirizzo www.iene.mediaset.it.

Le Iene

Campagna Basta con le slot machines – Video

© Cinetvmania.it, riproduzione riservata. Dove presenti, i video resteranno online solo per un periodo di tempo limitato.