TuttoDante con Roberto Benigni – Diretta Tv e Streaming Rai 3-4-2013

Sesto appuntamento con Roberto Benigni e la sua lettura della Divina Commedia in TuttoDante. Dopo aver affrontato il Canto XV, questa sera, mercoledì 3 aprile, in prima serata su Rai2, Benigni propone il Canto XVI dell’Inferno. Mentre Dante e Virgilio camminano lungo gli argini del fiume Flegetonte, da un gruppo di sodomiti si staccano tre figure: sono i fiorentini Guido Guerra, Tegghiaio Aldobrandi e Iacopo Rusticucci

“Con Dante e Virgilio – spiega l’attore toscano – entriamo nel XVI canto, continuiamo a camminare sull’argine del Flegetonte nel cerchio dei sodomiti, dove il sommo poeta incontrerà altri personaggi a lui noti”. Nel canto XVI la scenografia dell’Inferno è ancora più evidente, lo scroscio del fiume diventerà insostenibile all’udito: “già era in loco onde s’udia ‘l rimbombo de l’acqua che cadea nell’altro giro, simile a quel che l’arnie danno rombo “(vv.1-3, cantoXVI Inferno).
“La profondità dello spazio infernale è così reale – continua Benigni – che spaventa, nei versi si ‘legge’ l’abisso e l’imminente senso del precipitare. In questo canto, collegato al precedente, Dante tornerà a parlare della degradazione della pena dei sodomiti e della sua Firenze”.

Le serate che vanno in onda sono le registrazioni di TuttoDante 2012, organizzato da Lucio Presta con la produzione esecutiva di Arcobaleno Tre e prodotto dalla Melampo, realizzate a Firenze in piazza Santa Croce la scorsa estate. Un evento grandioso, diretto da Stefano Vicario con la fotografia di Massimo Pascucci, che ha portato in piazza un totale di circa settantamila spettatori e coinvolto uno staff di oltre cento persone. Inoltre, per la prima volta in uno spettacolo del genere, è stata utilizzata la spidercam, una camera tridimensionale che ha permesso di immortalare Firenze da un’altezza di 42 metri, offrendo inquadrature mozzafiato e dettagli del palco.

Diretta live streaming Rai2: TuttoDante ore 21.05 –> Link diretto.

TuttoDante - Rai2

TuttoDante – Rai2

© Cinetvmania.it, riproduzione riservata. Dove presenti, i video resteranno online solo per un periodo di tempo limitato.