Chi l’ha visto?: Anticipazioni puntata di stasera 3 aprile 2013 su Rai3 – Video

Nuovo appuntamento questa sera, mercoledì 3 aprile 2013, alle 21.05 con “Chi l’ha visto?”, la trasmissione di servizio di Rai 3 condotta, in diretta dallo Studio 2 di via Teulada, da Federica Sciarelli. Come sempre al centro di ogni puntata i gialli irrisolti della cronaca, con immagini, interviste e documenti inediti su grandi e piccoli casi che hanno appassionato e diviso l’opinione pubblica. Il giallo di Garlasco – a pochi giorni dall’inizio del processo in Cassazione per Alberto Stasi – è al centro della puntata.  “Voglio la verità per mia figlia, la cercherò sempre. Se qualcuno ha visto qualcosa che prima non ha avuto il coraggio di dire, che non si è sentito di raccontare, sarei infinitamente grata se lo facesse adesso“.

Questo l’appello accorato che la mamma di Chiara Poggi, la ragazza uccisa a Garlasco (in provincia di Pavia) nell’agosto del 2007, lancerà durante la puntata di “Chi l’ha visto?”

Il 31 marzo scorso Chiara avrebbe compiuto 31 anni. Sono passati sei anni dal delitto, ma una mamma non può rassegnarsi alla morte della propria figlia e la mamma di Chiara continua a chiedersi chi sia stato e, soprattutto, se qualcuno sa qualcosa, di dirlo. L’udienza in Cassazione contro la sentenza d’appello è fissata per il 5 aprile. Se verranno confermate le sentenze precedenti l’omicidio di Chiara Poggi resterà senza un colpevole.

Nel corso del programma Federica Sciarelli tornerà a parlare anche dell’omicidio di Yara Gambirasio, la tredicenne sparita e uccisa nel novembre 2010 a Brembate Sopra (Bergamo).

Il suo mistero non trova soluzioni e dopo 30 mesi, migliaia di Dna analizzati, e tante piste seguite, non si è arrivati a niente. E i genitori ancora aspettano la verità sulla morte di una ragazzina di terza media, ingoiata in un tragico buco nero in un breve tratto di strada.

Chiara Poggi

Chiara Poggi

Rita Poggi

Rita Poggi

Chi l’ha visto? – Promo

Chi l'ha visto - Promo

Chi l’ha visto – Promo

© Cinetvmania.it, riproduzione riservata. Dove presenti, i video resteranno online solo per un periodo di tempo limitato.