Listino Medusa 2011/2012 – Tutti i film in programma

È stato presentato ieri il listino ufficiale dei film Medusa in programma per il 2011/2012. Carlo Rossella, presidente, e Giampaolo Letta, amministratore delegato e vicepresidente, hanno illustrato in dettaglio la programmazione prevista, che sarà di qualità ed estremamente variegata, con un occhio di riguardo al cinema italiano.

Riportiamo direttamente dal sito di Medusa (link a fondo articolo):

Medusa film riparte per una nuova stagione che si preannuncia ricca di successi, sulla base della grande passione per il cinema a 360° e dei dati estremamente positivi registrati negli ultimi 18 mesi di attività. Nel 2010, la quota di mercato raggiunta è stata del 17% circa, che ha fatto di Medusa la prima tra le società di distribuzione in Italia. Nei primi sei mesi del 2011, la percentuale è addirittura aumentata, salendo al 29%. Parlando di solo cinema italiano, la quota di mercato di Medusa è del 49% nel 2010 e quasi del 62% nel 2011.

Quello che presentiamo per il 2011-2012 è un piano ricco, che racchiude generi diversi e privilegia cinema italiano, nel quale abbiamo sempre creduto e nel quale continueremo sempre a credere”, esordisce Carlo Rossella, Presidente di Medusa Film.
Abbiamo preparato un listino eterogeneo, che va dai thriller ai film tradizionali, molti dei quali prodotti direttamente da noi, come il meraviglioso “This Must Be the Place”, che ha affascinato il pubblico dell’ultimo Festival di Cannes.
I miei complimenti vanno a Giampaolo Letta, che ha fatto un ottimo lavoro e ottenuto ottimi risultati, grazie anche al suo team di prim’ordine
”.


Gli ultimi 18 mesi hanno rappresentato una stagione molto positiva per l’industria cinematografica in Italia, e per il cinema italiano in particolare” afferma Giampaolo Letta, Amministratore delegato e Vicepresidente di Medusa film.
Noi siamo orgogliosi e felici dei risultati straordinari ottenuti, che ci impongono una grossa responsabilità per il prosieguo. Non sarà facile, ma i successi hanno rinvigorito e dato maggiore energia a tutta la squadra.
L’incasso totale al boxoffice, secondo i dati Cinetel, nel 2010 è stato di 122 milioni di euro, che in totale porta a circa 130 milioni; stessa cifra incassata nei soli primi 6 mesi del 2011.
Medusa ha investito, nel 2010, e conferma la cifra anche per il 2011, più di 130 milioni di euro: 100 sul cinema italiano e circa 35 sul cinema straniero, in particolare quello americano. Dei primi, 100 dedicati alla produzione e 30 alla promozione, a conferma di quanto il gruppo Mediaset, tramite Medusa, creda nel cinema in generale e in quello italiano, in particolare
”.

Il listino 2011-2012 si presenta variegato, pur mantenendo un’impronta forte di cinema italiano. È confermata anche la nostra tendenza, consolidata negli ultimi anni, anche l’internazionalizzazione, andando ad investire su progetti stranieri, o proponendo film italiani sul mercato estero. Così, è nato “Somewhere”, di Sofia Coppola, che ha vinto la Mostra di Venezia nel 2010, e così “This Must be the Place” di Paolo Sorrentino. Analogamente, si svilupperà il progetto di “Venuto al mondo” di Sergio Castelletto, a partire da un best-seller di Margaret Mazzantini, e per “Bop Decameron” di Woody Allen, finanziato interamente da Medusa e che il regista ha voluto girare completamente a Roma, al termine del suo ‘pellegrinaggio’ europeo. Le riprese inizieranno a luglio, e porterà in giro per il mondo l’Italia e Roma. Specularmente, il nostro Gabriele Muccino dirigerà, negli Usa, una bella commedia brillante e sentimentale (“Playng the Field”), arricchita da un cast straordinario: Gerard Butler, Uma Thurman, Dennis Quaid, Jessica Biel, Ethan Hawke, Gwyneth Paltrow, Catherine Zeta-Jones”.

Facendo un po’ di ordine, dal punto di vista cronologico: si inizia dai primi di settembre con i film di Ricky Tognazzi (“Tutta colpa della musica”) e di Francesco Paterno (“Cose dell’altro mondo”), mentre sul versante straniero avremo Roman Polanski con “Carnage” e il nuovo film di Dany Boon (Niente da dichiarare) – già autore di “Giù al Nord” – che ha avuto successo travolgente in Francia. Seguirà la prima commedia corale brillante, diretta da Paolo Costella (“Baciato dalla Fortuna”), con Vincenzo Salemme, Alessandro Gassman, Asia Argento e molti altri. A metà ottobre, sarà la volta di Paolo Sorrentino e Sean Penn (“This Must be the Place”), seguiti dal film prenatalizio con Massimo Boldi: “Matrimonio a Parigi”. A fine ottobre arriva “Larry Crowne”, che vede insieme due superstar come Tom Hanks e Julia Roberts, mentre a novembre tornano Pupi Avati (“Il cuore grande delle ragazze”) e Ficarra & Picone. Dicembre è il mese di Woody Allen, con l’attesissimo “Midnight in Paris” e a Natale si riderà con la comicità irresistibile di Leonardo Pieraccioni nel suo “Finalmente la felicità”.

Inoltre, tra settembre la fine dell’anno sono appena sbocciate due sorprese: “I soliti idioti” a partire dall’omonima serie di MTV, e a seguire, un viaggio insieme a Luciano Ligabue, attraverso un film-documentario in 3D sul concerto ‘Campovolo’ che si terrà a Reggio Emilia a luglio, alla presenza di un pubblico di 120.000 spettatori. Sarà un’esperienza quasi filosofica sulla vita del cantante.

Il 2012 si partirà con i due sequel dei film di maggior successo del 2011 (Checco Zalone escluso): “Immaturi – Il viaggio” e “Benvenuti al nord”. Seguiranno: “La talpa” di Tomas Alfredson e le commedie rosa di Fausto Brizzi (“Com’è bello far l’amore”, in 3D) e Federico Moccia (“Amori e tradimenti)”.

Da sottolineare un ultimo aspetto distintivo del listino, che presenta 5 pellicole a tecnologia 3D, la maggior parte delle quali, assolutamente non convenzionali.
Se si escludono, infatti, il film altamente spettacolare “Ghost Rider: Spirit of Vengeance”, con Nicolas Cage, e il cartoon-peplum di Iginio Straffi “Not Born to be Gladiators”, rappresentano certamente una novità interessante le incursioni e le sperimentazioni su questa nuova tecnologia da parte di Fausto Brizzi e del maestro Bernardo Bertolucci che, con “Io e te”, ci regalerà una delle sue perle, partendo dall’omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti.
Il documentario su Ligabue, infine, sarà un’esperienza di intrattenimento unica nel suo genere.

Fonte Medusa.it (clicca qui).

© Cinetvmania.it, riproduzione riservata. Dove presenti, i video resteranno online solo per un periodo di tempo limitato.